L’ettrostimolazione muscolare, con elettrodi di superficie, è una metodica già utilizzata negli anni ’60 per la preparazione degli atleti, ultimamente incentivata dalla crescente attenzione verso la cura del proprio corpo e della propria “forma” fisica. Si è diffusa rapidamente presso molti Centri estetici e fisioterapici, trovando anche applicazione nel campo del linfodrenaggio. L’azione linfodrenante sarebbe legata alla stimolazione della pompa muscolare che indirettamente aumenterebbe il drenaggio della linfa. Questo principio, in linea teorica ineccepibile, non è da consigliarsi in tutti quei pazienti dotati di una normale funzionalità neuro-muscolare e quindi in grado di effettuare una normale attività fisica, con una conseguente attivazione della stessa pompa muscolare più completa e fisiologica. Questa metodica, al contrario, ha dimostrato la sua efficacia nell’aiutare il drenaggio linfatico in tutti quei pazienti affetti da patologie neuro-muscolari, spesso degenerative, che impediscono una normale deambulazione e che frequentemente sono causa di una cronica stasi linfatica detta anche “linfedema da disuso” (vedi). Studi in questo settore sono in corso su pazienti affetti da sclerosi multipla ed hanno dimostrato risultati incoraggianti.

Come Funzionano gli Elettrostimolatori

Gli elettrostimolatori funzionano inviando impulsi elettrici attraverso elettrodi posizionati sulla pelle, vicino ai muscoli da stimolare. Questi impulsi imitano i segnali elettrici che il cervello invia ai muscoli per innescare la contrazione muscolare. L’elettrostimolazione aiuta a coinvolgere i muscoli senza richiedere il movimento volontario e può essere utilizzata per diverse finalità.

Benefici degli Elettrostimolatori

  1. Miglioramento della Forza Muscolare: Gli elettrostimolatori possono aiutare ad aumentare la forza muscolare, specialmente nelle persone che hanno difficoltà a eseguire esercizi tradizionali o che si trovano in condizioni di immobilizzazione prolungata.
  2. Riabilitazione Fisica: Gli elettrostimolatori sono utilizzati in campo medico per la riabilitazione dopo infortuni o interventi chirurgici. Questa tecnologia può contribuire al recupero muscolare e alla riduzione del dolore.
  3. Miglioramento della Circolazione: L’elettrostimolazione può aiutare a migliorare la circolazione sanguigna nei tessuti trattati, favorendo il trasporto di ossigeno e nutrienti.
  4. Sollievo dal Dolore: Gli elettrostimolatori possono essere utilizzati per ridurre il dolore muscolare e articolare, offrendo sollievo in caso di tensioni, contratture o infiammazioni.
  5. Tonificazione Muscolare: L’elettrostimolazione può aiutare a tonificare i muscoli e a migliorare l’aspetto fisico, specialmente in combinazione con un programma di esercizio regolare.

Applicazioni degli Elettrostimolatori

  1. Sport e Fitness: Gli atleti e gli appassionati di fitness utilizzano gli elettrostimolatori per migliorare le prestazioni sportive, aumentare la forza muscolare e accelerare il recupero dopo l’allenamento.
  2. Riabilitazione Medica: Gli elettrostimolatori sono comunemente utilizzati nella riabilitazione medica per aiutare i pazienti a recuperare la forza muscolare dopo infortuni, interventi chirurgici o periodi di immobilizzazione.
  3. Terapia del Dolore: Gli elettrostimolatori sono spesso utilizzati nella terapia del dolore per ridurre le sensazioni dolorose e promuovere il rilassamento muscolare.
  4. Kinesiterapia: Gli elettrostimolatori sono utilizzati nella kinesiterapia per facilitare il movimento e migliorare la funzione muscolare in persone con disabilità o patologie neuromuscolari.
  5. Estetica e Benessere: Gli elettrostimolatori sono anche utilizzati nell’estetica per migliorare il tono muscolare, ridurre la cellulite e favorire la circolazione.

Lascia un commento

segnaposto chirurgia dei linfatici
CHIRURGIA DEI LINFATICI
Linfologia & Microchirurgia

iscriviti alla
newsletter