È la sostanza più attiva, tra i gamma-benzopironi o flavonoidi, sulle vene, sul sistema linfatico e sul microcircolo. Deriva dal flavedo delle Aurantiacee (buccia del limone, delle arance, dei mandarini e di altri frutti citrini) o può essere ottenuta per semisintesi.

Lascia un commento