È la presenza di chilo libero nella cavità peritoneale. Data l’entità del versamento viene definito spesso “ascite chilosa” (vedi) ed anche in questo caso le cause possono essere assai differenti ed un’accurata fase di studio clinico e diagnostico strumentale aiuta ad impostare una corretta terapia medico-chirurgica. Le più frequenti cause sono: l’infiltrazione neoplastica delle strutture linfatico-linfonodali viscerali, un trauma (spesso iatrogeno, ad esempio durante ampie linfoadenectomie nella terapia chirurgica del carcinoma renale), oppure una linfangiodisplasia.

Lascia un commento